Il bonus vacanze contenuto nel decreto Rilancio, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, è una misura a sostegno del settore turistico e per incentivare gli italiani a passare le ferie nel nostro Paese. Ammonta a un massimo di 500 euro, lo si potrà richiedere dal 1 luglio fino al 31 dicembre attraverso l’app Io Italia. Sarà possibile spenderlo in strutture ricettive aderenti come alberghi, campeggi, villaggi, bed and breakfast. Vediamo come funziona l’incentivo, come ottenere il bonus vacanze attraverso l’app e come spenderlo.

Come funziona e a chi spetta il bonus vacanze

Il bonus vacanze spetta a nuclei familiari con un reddito ISEE inferiore a 40mila euro (per il calcolo dell’ISEE è necessaria la DSU, Dichiarazione Sostitutiva Unica). Il suo importo massimo è di 500 euro:

Fino a 150 euro per i nuclei familiari composti da una sola persona;
Fino a 300 euro per i nuclei familiari composti da due persone;
Fino a 500 euro per i nuclei familiari composti da tre o più persone.


Per ottenere questa agevolazione sarà necessario effettuare un soggiorno presso una struttura ricettiva nell’arco di tempo che va dal 1 luglio al 31 dicembre. 

Sarà inoltre necessario soddisfare questi criteri:

  • le spese devono essere sostenute in un’unica soluzione a favore dell’impresa turistico-ricettiva scelta;
  • il totale del corrispettivo deve essere documentato mediante fattura elettronica o documento commerciale;
  • il pagamento del servizio va corrisposto senza l’intermediazione di tour operator o piattaforme di prenotazione (come Booking o Airbnb).

Il bonus potrà essere richiesto e sarà erogato esclusivamente in forma digitale. Per ottenerlo è necessario essere  in possesso di un’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o CIE 3.0 (Carta d’Identita Elettonica). Al momento della richiesta del bonus, infatti, si dovranno inserire le credenziali SPID e successivamente fornire l’Isee.